Maddalena Triggiani inizia il suo percorso creativo nel 1993, dopo aver concluso gli studi di design.

La creatività innata, la passione per il mondo della moda la portano a sperimentare in prima persona nuove tecniche per la progettazione di ogni capo rendendolo unico attraverso volumi, forme, dettagli come intarsi, ricami ed accostamenti di materiali insoliti che creano un ponte tra passato e futuro.

La creazione della prima collezione donna nel 1995 dà il via alla sua carriera che da subito si esprime attraverso la sartorialità e l’innovazione presenti nelle sue creazioni.

Contemporaneamente una serie di esperienze presso atelier di alta moda ed aziende del settore formano un carattere stilistico competente nella creazione del prèt-à-porter e Haute Couture tanto che nel 1997 nasce la prima collezione d’alta moda “Opere d’Arte” presentata durante l’alta moda romana.

Dopo una serie di collaborazioni all’estero, nel 1999 presenta la collezione “Terzo Millennio” che sfila a Palazzo Barberini a Roma ed il suo stile innovativo si fa notare anche in un settore parallelo come il Fashion Hair, tanto che comincia una collaborazione con l’Hair Stylist di fama internazionale Gerry Santoro per l’Oreal Professionnel per la creazione delle collezioni per gli show internazionali tra cui Cosmoprof, C.A.C.F. e l’Alternative Hair Show di Londra.

Nel 2001 partecipa al concorso nazionale per stilisti emergenti e vince il primo premio “Premio Valle d’Itria”

Nel 2010 la nomina di stilista ufficiale di Miss Mondo Italia, evento in cui ha vestito le finaliste del concorso nazionale con la sua collezione d’alta moda, inoltre ha creato una collezione di 35 abiti ed un abito esclusivo “LIGHT STAR” per la Miss Mondo Italia 2010 arrivata sesta alla finale mondiale di Miss World il 30 ottobre a Sanya in Cina.

A novembre dello stesso anno Maddalena Triggiani è tra i 200 giovani talenti eccellenti nazionali per il Festival TNT ideato dal Ministero della gioventù e realizzato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani che assieme al Comitato scientifico hanno valutato Maddalena Triggiani in base alla sua esperienza, i risultati ottenuti, le capacità e l’impegno non solo professionale ma anche umano affinchè rappresentino la ricchezza e l’effervescenza giovanile italiana.

Le creazioni della stilista sono state esposte al Palazzo dei Congressi a Roma a novembre 2010, tra cui l’abito “Light Star” dal cuore illuminato dai led intarsiati raccontando il suo talento davanti ad un vasto pubblico.

Nel 2011 presenta “E.T.H.E.R.E.A.L. IMAGE” nella settimana del Design milanese, una collezione che fonde il prèt-à-porter e l’Haute Couture che propone l’immagine di una donna impalpabile, indefinita, evanescente esaltata dalla tecnica sperimentale secondo la quale il capo è creato a “getto”, di pura creatività modellistica, senza tele o prove precedenti, trasmettendo l’idea nella sua essenza dalla prima forma alla sua concretezza finale.

Lo stesso anno riceve il “Premio Diomede” come personaggio pugliese che si è distinto con la sua opera meritoria.

Nel 2013 la collezione “SOMNIA” si ispira all’universo parallelo tra il sogno e la realtà rappresentato con abiti impalpabili di chiffon laserati, tripla organza e taffetà spalmati accostati alla pelle spruzzata e ricamata a mano. La stessa collezione sarà protagonista del film “Tender Eyes” del regista Alfonso Bergamo nel 2014.

Contemporaneamente presenta “Sposa da Oscar” la prima collezione sposa ispirata alle donne premi Oscar del cinema.

Fin dagli esordi, Maddalena Triggiani ha interagito con ogni forma d’arte come il cinema, la musica e la televisione, molti artisti nazionali ed internazionali hanno scelto di indossare le sue creazioni uniche.

Dal 2013 veste la Soap di Canale 5 “Centovetrine” con gli abiti delle collezioni Haute Couture.

Nel 2014 Maddalena Triggiani veste una delle voci più belle del panorama della musica Italiana ed internazionale, Antonella Ruggiero, in occasione del 64° Festival di Sanremo, outfit ispirati all’Oriente con lavorazioni artigianali di alta sartorialità fatti a mano.

Nel maggio del 2014 crea i costumi di scena per il tour di Gianni Morandi “Solo insieme 2014 Live 7.0”.

Nel 2015 ritorna al Festival di Sanremo con Gianluca Grignani con un outfit dall’anima rock.

La passione per la cinematografia contemporanea, per l'arte e la musica internazionale sono il punto di partenza di ogni creazione, la sensibilità artistica unita alla conoscenza della progettazione di ogni singolo capo, delle finiture artigianali, dei particolari è da sempre presente in ogni collezione della fashion designer.

Abiti con le strutture interne interamente realizzati a mano, plissè fatti a mano, intarsi e ricami su pelle ritornano come impronta dello stile che da sempre predilige i contrasti tra tradizione e innovazione, il moulage si unisce alla modellistica che si sviluppa seguendo la silhouette esaltando ogni forma per valorizzare la stessa. Il made in Italy è fondamentale, i materiali preziosi e l’amore per questa passione che rivive in ogni creazione esclusiva.